2014. NEI LUOGHI DELLA GRANDE GUERRA

VARANO B.(va) - SACRARI DELLA GRANDE GUERRA

IL VIAGGIO NEI LUOGHI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE​

 

Nel 2014 ricorreva il centenario dell'inizio della Prima Guerra Mondiale, che vide l'Italia parteciparvi dal 1915. La guerra che si svolse dal 1914 al 1918 fu il primo conflitto totale che non impegnò solo gli eserciti, ma sconvolse la vita intera degli stati nei suoi vari aspetti, politici, sociali, economici e persino culturali.

Fu la prima guerra di massa; condotta per terra, per mare e in cielo, con l’impiego di armi mai prima usate: aerei, carri armati, sottomarini e gas asfissianti.

Il totale delle perdite causate da questo conflitto si può stimare a più di 37 milioni, contando più di 16 milioni di morti e più di 20 milioni di feriti e mutilati, sia militari che civili, cifra che fa della "Grande Guerra" uno dei più sanguinosi conflitti della storia umana.

In quella terribile guerra morirono 1.240.000 Italiani, militari e civili.

In Italia le Alpi furono il più importante teatro di guerra e su quelle montagne restano ancora tanti residuati e tanti Sacrari, monito per le future generazioni a non ripetere gli stessi errori.

Nel 2014 resi onore a tutte le vittime della Grande Guerra con un viaggio in bicicletta che toccò le località più significative: i monti Ortigara, Pasubio, Grappa, il fiume Piave, Cortina d'Ampezzo, il Tonale e i principali Sacrari

DSCN0377
DSCN0377

Describe your image

press to zoom
DSCN0233
DSCN0233

Describe your image

press to zoom
DSCN0528_edited_edited
DSCN0528_edited_edited

Describe your image

press to zoom
DSCN0377
DSCN0377

Describe your image

press to zoom
1/7