2016. I CAMPI DI CONCENTRAMENTO in GERMANIA

VARANO BORGHI (va) - GERMANIA E REP. CECA

I CAMPI DI CONCENTRAMENTO TEDESCHI

 

I viaggi che feci a Auschwitz, a Mauthausen nel 2013 e a Selvino nella primavera del 2016, mi avevano convinto che avrei dovuto fare di più per mantener viva la Memoria dell'Olocausto. Così nell'estate del 2016 decisi di organizzare un viaggio dedicato a tutte le vittime dei Campi di Concentramento nazisti. Pianificai quindi un itinerario con la visita a i campi di concentramento di Dachau, Buchenwald, Flossenburg, Mittelbau Dora (in Germania) e Terezin (in Repubblica Ceca).

Durante il viaggio, al Passo del San Bernardino, incontrai un ciclista solitario cinese che, incuriosito dal mio viaggio e soprattutto dalla Storia della Shoah, si aggregò per una parte del percorso.

Sito a pochi chilometri da Monaco di Baviera, il campo di concentramento di Dachau fu aperto il 22 marzo 1933 a soli due mesi dall’inizio del mandato di Hitler come Cancelliere del Reich. Dachau fu il modello sul quale i nazisti costruirono tutti gli altri lager. Delle oltre 200.000 persone che vi transitarono, oltre 40.000 persero la vita. È qui che nacque la simbolica scritta  Arbeit macht frei,  “Il lavoro rende liberi”. Tra le peculiarità di questo campo, il “Blocco dei sacerdoti“, con 2.500 sacerdoti cattolici imprigionati: ne morirono oltre 900.

Aperto nel 1937 vicino a Weimar, negli anni il campo di concentramento di Buchenwald ospitò oltre 200.000 prigionieri; di essi furono oltre 50.000 a morire, uccisi principalmente dal lavoro massacrante. Ilse Koch, la moglie del comandante del campo, passò alla storia come “la cagna di Buchenwald” per il suo sadismo e le torture inflitte ai prigionieri. Sembra che conservasse alcuni tatuaggi di prigionieri scuoiati e che in casa avesse paralumi realizzati in pelle umana. 

Aperto nel 1938 al confine con l’odierna Repubblica Ceca, il campo di concentramento di Flossenbürg fu uno di quei campi dove i prigionieri morivano principalmente per la combinazione di lavoro e malnutrizione.

Non sono comunque mancate malattie ed esecuzioni sommarie. Stammlager (campo madre) di circa 100 sottocampi, Flossenbürg “ospitò” oltre 100.000 prigionieri, dei quali persero la vita un numero imprecisato tra le 30.000 e le 70.000 persone.

Il campo di concentramento di Mittelbau-Dora fu un campo di concentramento nazista costruito nel 1944 presso Nordhausen in Germania, a sud della catena montuosa Harz della Turingia. In totale furono 60.000 i prigionieri internati, dei quali 12.000 "ufficialmente" morirono; il totale delle morti, è comunque stimato intorno alle 20.000 persone. 

Terezin fu un campo di lavoro e transito, da lì i prigionieri venivano mandati ai campi di sterminio.

Su un totale di 150.000 persone che vi furono rinchiuse, 35.000 morirono lì, 83.000 furono deportate, solo 3.000 ne uscirono vive.

DSCN0283_edited
DSCN0283_edited

press to zoom
dachau-main-gate
dachau-main-gate

press to zoom
cover-terezin-cimitero-campo-concetramen
cover-terezin-cimitero-campo-concetramen

press to zoom
DSCN0283_edited
DSCN0283_edited

press to zoom
1/13