CIAO CARLA, PARTIGIANA DELLE IDEE E DEI VALORI

121118803_10207133645976614_868356276376

VARANO BORGHI (VA) - ALESSANDRIA

8 OTTOBRE 2020 - Questo viaggio avrei voluto non farlo. Un viaggio difficile, deciso su due piedi, perché sapevo in cuor mio che dovevo esserci, un viaggio in cui ad ogni pedalata riaffiora un pensiero.

Carla Nespolo, Presidente Nazionale dell'A.N.P.I., dopo una lunga malattia,  ci ha salutato ed io non potevo mancare alle esequie di questa donna, così vicina ai miei valori e al mio modo di essere.

...e non potevo andare ad Alessandria, la città in cui Carla viveva, che in sella alla mia bicicletta.

 

Conobbi Carla qualche tempo fa e subito rimasi folgorato dalla carica umana che sprigionava.

Mi regalò una riflessione che ancora oggi mi guida durante i miei viaggi. Carla mi disse che la Memoria non è una scatola, una stanza, un museo  o l'Hard Disk di un computer o un sito internet dove poter riporre cose, fatti e avvenimenti passati, per poterli semplicemente conservare per i posteri. 

La Memoria, mi disse, è molto di più: è prima di tutto Conoscenza di quelle cose, di quei fatti e di quegli avvenimenti in modo che non se ne perda il Ricordo.

La Memoria è quindi dare un senso a quanto avvenuto in modo che dal Ricordo si  possano sprigionare nel tempo i giusti comportamenti e le giuste decisioni da parte della gente, affinché dagli errori commessi scaturisca un futuro migliore.

Ciò che più temeva Carla era l'indifferenza della gente ai gravissimi fatti che avvengono ogni giorno che si alimentano di ideologie che sono state tragedia nella nostra Storia. Solo la conoscenza di ciò che successe, diceva, può sconfiggere questa pericolosa indifferenza e farci crescere.

Carla ha guidato l'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, dal novembre 2017, prima donna presidente, con grande sapienza, passione, intelligenza politica e culturale nel solco pieno della grande tradizione di autorevolezza ed eredità attiva dei valori e principi della Resistenza che ha contraddistinto l'associazione fin dalla sua nascita.

Nata a Novara il 4 marzo 1943, si era poi trasferita ad Alessandria, dove a lungo aveva insegnato al liceo scientifico Galilei contribuendo a formare una generazione di politici e amministratori pubblici. Lei stessa dal 1970 aveva ricoperto l’incarico prima di consigliere e poi di assessore in Provincia. Lo spirito combattivo è sempre stata la cifra del suo impegno politico e non solo. Iscritta al Pci è stata dapprima deputato e poi senatrice per quattro legislature, dal 1976 al 1992 (nell’ultimo periodo sotto la bandiera del Pds). È stata relatrice della legge per la riforma della scuola secondaria superiore, membro della Commissione di Vigilanza Rai e relatrice di numerose proposte di legge sui diritti delle donne e ha fatto anche parte della commissione speciale per la legge di parità uomo-donna nel lavoro. Carla Nespolo è sempre stata coerente con le sue scelte e decisa a difendere le proprie convinzioni con arguzia, ironia, ma senza tentennamenti. Nel 2017, dopo essere stata vice presidente, fu eletta presidente nazionale dell’Anpi: prima donna e prima non partigiana. Dal 2006 era presidente dell’Istituto per la storia della Resistenza in provincia di Alessandria.

CARLA NESPOLI.jpg
121158496_10207135946954137_145194828945